Giovedì, Aprile 19, 2018
Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)
Banner

L'iniziativa sulla Chiesa di San Gaetano

Il giorno 27 ottobre 2011 sono stati presentati alla cittadinanza i lavori di restauro nella chiesa di San Gaetano, sita in via Callegari n. 7 a Brescia e attuale sede dei frati Minori della Provincia di Lombardia di San Carlo Borromeo. Gli interventi, durati oltre dieci anni e diretti dall'arch. Paola Bassani, si sono svolti in tre lotti consecutivi, avviati nel biennio 200-2001 e terminati nel 2008-2010. Nel corso di questo lungo arco cronologico sono stati svolti capillari interventi di pulitura e consolidamento delle superfici delle volte, delle pareti e, infine, il restauro delle tele disposte lungo l'aula e sui fianchi presbiteriali. In concomitanza con la conclusione dei restauri è stata realizzata la pubblicazione Le tele restaurate della chiesa di San Gaetano in Brescia. Nuove scoperte, edita da Inscenalarte e curata da Riccardo Bartoletti, con interventi dell'arch. Bassani, delle restauratrici Luisa Pari e Alba Tullo e di fr. Giampaolo Possenti. L'opuscolo, prima opera editoriale sulla chiesa, affronta uno studio delle diverse fasi decorative che interessarono la chiesa dalla sua costruzione fino al XVIII secolo e raccoglie le schede storico artistiche sulle tele restaurate.

Nella serata di presentazione fr. Paolo Dozio, Guardiano della chiesa,  ha presentato gli interventi di fr. Francesco Bravi, Ministro Provinciale dei Frati Minori di Lombardia. E' seguita la lettura storico-artistica dell'edificio  da parte di Riccardo Bartoletti e l'approfondimento spirituale delle pitture da parte di fr. Giampaolo Possenti.

Nel corso della serata Matteo e Antonio Frigè, diplomati in tromba naturale e organo,  hanno eseguito quattro intermezzi musicali tratti da Haydn, Stanley, Vivaldi e Purcell.

I restauri hanno messo completamente in luce la ricca complessità decorativa di questa chiesa, dove, le tele cinque seicentesche eseguite da illustri personalità come il vicentino Alessandro  Maganza, l’orceano Grazio Cossali (autore anche degli affreschi sulla volta dell’aula), ‘convivono’ con i rinnovamenti architettonico-artistici eseguiti nel quinto decennio del XVIII secolo. I restauri, condotti principalmente da Luisa Pari e Alba Tullo, hanno dato nuova luce agli affreschi eseguiti nel 1750 dal bresciano Pietro Scalvini sulle volte e sulla cupola presbiteriale e restituito l’intensa cromia alle tele dell’aula, dedicate a martirii di sante. 

Ugualmente è stato valorizzata la ricca tessitura di stucchi che si dipana sulle pareti e sulla volta dell’aula fino al presbiterio. Risalta in particolare l’apparato lapideo del fianco destro della navata, dove spicca una scenografica tribuna marmorea.

Ritroviamo l'esibizione di un carattere scenografico anche nella sacrestia e nell'antisacrestia. In quest'ultimo ambiente una balconata lignea sostenuta da pilastri anch'essi lignei simula le linee di una galleria teatrale che affaccia sulle pitture murali eseguite da Pietro Scalvini sulla parete di fondo e sulla copertura della sacrestia, raffiguranti rispettivamente Cristo in cielo con San Gaetano in gloria e la Virtù che mettono in fuga il demonio e l'Apoteosi di San Gaetano e dell'Ordine Teatino. Nel piccolo ambiente, interamente costruito nella fase dell'ampliamento settecentesco l'ambientazione scenica è ulteriormente valorizzata dalle belle mostre di porte lignee e marmoree con cimasa a profilo mistilineo e dalle quadrature eseguite, forse dal medesimo Scalvini, a cornice delle scene e delle finestre in sacrestia.

Quest'ambiente è profondamente connaturato con l'architettura e la decorazione della chiesa teatina, proprio nel sortire effetti di eclettico trionfalismo pur nella contenuta volumetria. Di conseguenza sarebbe auspicabile completare il recupero conservativo anche a questo significativo spazio, corredato di un così singolare apparato scenografico, che conserva, fra l'altro, integri, gli arredi lignei (cantonali, armadi, inginocchiatoi con cartagloria e crocifisso dipinto su pergamena).

 

 

 

 

 

 

Copyright © 2018 Inscenalarte di Riccardo Bartoletti. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.

Cerca

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information