Lunedì, Settembre 23, 2019
Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)
Banner

Il Tiepolo di Verolanuova 'rivelato' a Padernello

La visita di domenica 24 marzo, promossa dall'Associazione Carmagnola di Castenedolo, ha illustrato i due immensi teleri (cm. 1000 x 500), eseguiti da Giambattista Tiepolo, i più grandi della sua produzione, collocati nella cappella del Santissimo Sacramento della parrocchiale di San Lorenzo a Verolanuova.

Le opere commissionate al veneziano dalla confraternita del Sacramentoper il tramite di Gianfrancesco Gambara, monsignore della collegiata verolese e podestò di quel territorio, vennero probabilmente licenziate attorno al 1743, non senza difficoltà e ritardi dovuti all'intensa attività pittorica di Tiepolo, che in quel periodo cominciò ad ottenere le prime importanti commissioni anche in area lombarda (Bergamo, Milano), oltreché veneta.

Il Sacrificio di Melchisedec e la Caduta della Manna rivelano la vasta cultura pittorica del maestro veneziano, in grado di spaziare fra gli esempi della pittura rinascimentale e gli indirizzi a lui coevi.

Il percorso tiepolesco si è concluso al Castello di Padernello dove è in corso la mostra Gio Batta Tiepolo PICTOR CÆLIrare visioni di pittura da ponte i teleri di Verolanuova costituita da una serie di pannelli retroilluminati con particolari ad elevata risoluzione delle due opere verolesi, che ha consentito una lettura eccezionalmente ravvicinata e precisa di quei capolavori

Copyright © 2019 Inscenalarte di Riccardo Bartoletti. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.

Cerca

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information